Ruanda: la fabbrica di cavi elettrici del Nyanza entrerà in funzione a giugno

Ruanda: la fabbrica di cavi elettrici del Nyanza entrerà in funzione a giugno

Il Ruanda comincia a dotarsi dei mezzi per raggiungere l’accesso universale all’elettricità nel 2024. Una delle decisioni prese in questo quadro è la fabbricazione locale di alcune attrezzature, compresi i cavi per le linee di trasmissione dell’energia.

Il distretto di Nyanza ospiterà presto il secondo impianto di produzione di cavi elettrici del Ruanda. L’impianto da 5 milioni di dollari è stato costruito da Mark Cables Factory, un produttore di cavi di livello internazionale con sede a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. La prima fase di funzionamento dell’impianto inizierà nel giugno 2021. La seconda fase è prevista per agosto.

Secondo Eric Rutabana, direttore del gruppo Milbridge per l’Africa orientale, il Ruanda dipendeva dall’importazione di diverse varietà di cavi. Si dice che il paese spendeva almeno 30 milioni di dollari all’anno per le importazioni di cavi. “Con l’obiettivo ambizioso di estendere l’elettricità a tutti i ruandesi, abbiamo bisogno di avere industrie locali che sostengano questo obiettivo […]. ”, ha detto il funzionario.

L’impianto, con la sua capacità di produzione di circa 35.000 tonnellate all’anno, sarà in grado di esportare nei mercati vicini. “Inizialmente, ci rivolgiamo al mercato ruandese con diversi tipi di prodotti, tra cui cavi AB, cavi di servizio, cavi di costruzione, cavi flessibili, cavi multicore e cavi sotterranei. ”, dice Eric Rutabana.

L’ambizione del governo è di aumentare la capacità di generazione di energia da 238,36 MW a 556 MW entro il 2024. Questo aumenterà l’accesso della popolazione all’elettricità dal 56,7% al 100% entro il 2024.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 585 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Sud Sudan

South Africa, il downgrade a Junk sembra inevitabile

Il Sud Africa potrebbe evitare di avere suo rating tagliato a livello spazzatura nelle prossime due settimane, ma potrebbe rappresentare solo un posticipo dell’inevitabile. Più della metà dei 12 economisti intervistati

Kenya

Il mercato della Pay-TV in Africa

  DStv e’ stata per anni il leader incontrastato della pay-TV in Africa, ma adesso la sua leadership e’ messa in discussione da una nuova e più conveniente opzione, proveniente

Sud Africa

Sud Africa, Africa, il boom dei centri commerciali

La crescente domanda di centri commerciali, uno più lussuoso dell’altro, appare come un u ulteriore segno della crescita della classe media in Africa. L’aumento del potere d’acquisto e un boom nel