Nigeria, l’Italia forma le imprese agroalimentari per rendere il settore più competitivo

Nigeria, l’Italia forma le imprese agroalimentari per rendere il settore più competitivo

Dopo gli imprenditori del Ghana, dell’Angola e di altri paesi africani, anche quelli della Nigeria beneficeranno del programma di formazione sviluppato dall’Italia per le imprese africane. Esso punta a rendere queste aziende più capaci di commerciare con il mondo esterno.

L’Italian Trade Agency (ITA), l’agenzia governativa che sostiene lo sviluppo delle imprese, in collaborazione con la Nigerian Export Promotion Commission (NEPC), ha lanciato un programma di formazione per gli imprenditori del settore agroalimentare.

Il programma soprannominato “E-Lab Innova” è volto a migliorare le competenze tecniche e manageriali delle aziende per sfruttare il potenziale economico e di creazione di posti di lavoro del settore, in linea con le aspirazioni del governo nigeriano.

“Rimaniamo impegnati a sostenere il piano del governo per creare più posti di lavoro attraverso l’industria agroalimentare e per garantire che queste aziende abbiano le competenze necessarie per crescere, sostenere le loro operazioni e contribuire alla crescita dell’economia nigeriana”, ha detto il dottor Alessandro Gerbino, direttore dell’Italian Trade Agency for West Africa.

Prima della Nigeria, l’Italia aveva lanciato la formazione in altri paesi africani come Ghana, Angola, Mozambico, Uganda ed Etiopia. In questi paesi, la formazione aveva lo scopo di sostenere il loro accesso ai mercati dell’UE, e di promuovere partnership commerciali con le aziende italiane.

In Nigeria, le aree prioritarie di questo programma sono i settori del mango, dell’ananas, del karité e delle arachidi. I manager di aziende ad alto impatto che operano in questi settori riceveranno quindi formazione e coaching per un periodo di 5 settimane. Alla fine di questa formazione, queste aziende dovrebbero essere in grado di vendere i loro prodotti sui mercati internazionali.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 612 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Kenya

La Turchia si sta avvicinando ai numeri del settore edile cinese in Africa

Negli ultimi due decenni, la Cina è stata il maggior costruttore in Africa. Nel 2018, la Cina da sola ha costruito strade, porti, linee ferroviarie, aeroporti, gasolio, oleodotti, centrali elettriche,

Kenya

Il Kenya sta gradualmente nazionalizzando la sua ferrovia SGR gestita dai cinesi

La Kenya Railways Corporation (KRC) ha iniziato il graduale take over delle operazioni sulla ferrovia a scartamento standard (SGR) gestita da Africa Star Railway Operation Company Limited (Afristar), una filiale

Politica

Cina, gli interessi economici portano a incrementare la presenza militare in Africa

Gli esperti dicono che Pechino dovrà superare la sua resistenza nell’avere basi militari all’estero, in quanto le sue forze militari sono destinate a tutelare i crescenti interessi economici della Cina