La portoghese Mota-Engil inizia i lavori per la ferrovia Nigeria-Niger

La portoghese Mota-Engil inizia i lavori per la ferrovia Nigeria-Niger

Martedì 9 febbraio, a Makira nello Stato di Katsina, il ministro nigeriano dei trasporti, Rotimi Amaechi, ha posato la prima pietra del cantiere della linea ferroviaria tra Kano e Maradi, nel centro-sud del Niger. Il completamento dei lavori è previsto per il 2023.

Il gigante portoghese delle costruzioni Mota-Engil è l’aggiudicatario di questo megaprogetto da 1,82 miliardi di dollari, che è stato assegnato il mese scorso con un contratto completo chiavi in mano (EPCF – Engineering, Procurement, Construction and Financing). Il finanziamento è stato strutturato e negoziato da KfW IPEX-Bank, Africa Finance Corporation e Credit Suisse, come consulenti finanziari di Mota-Engil. È il più grande contratto mai vinto dall’azienda.

Secondo il percorso, la linea di 284 km attraverserà gli stati di Kano, Jigawa e Katsina nel nord della Nigeria fino a Maradi nel Niger, mentre la sezione secondaria di 94 km collegherà Dutse (capitale dello stato di Jigawa) a Kano.
Come parte del contratto, Mota-Engil ha anche accettato di costruire un’università come parte della sua responsabilità sociale aziendale.

Una volta completata, questa linea a binario unico, che avrà 15 stazioni, sarà sulla strada per rendere la Nigeria un hub di import-export per il Niger. Il suo traffico giornaliero è previsto in 9.364 passeggeri e circa 3.000 tonnellate di merci. Si collegherà con la ferrovia SGR Kano-Lagos (in costruzione) che attraversa la Nigeria dal nord al porto di Lagos (sull’Oceano Atlantico).

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 585 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Africa del Sud

Africa Rising, l’Africa ha ancora un potenziale a lungo termine

“Africa Rising” può ancora essere un concetto di successo, ma soprattutto lo e’  per coloro che sono disposti ad effettuare investimenti a lungo termine nel continente, questa è l’opinione di

Sudan

L’Arabia Saudita spinge per una radicale ristrutturazione del debito del Sudan

L’Arabia Saudita intende spingere i creditori del Sudan a raggiungere un ampio accordo per ridurre il debito del Paese africano che ammonta a più di 50 miliardi di dollari, ha

Economia

L’istituto monetario della EAC partirà a luglio

La Comunità dell’Africa Orientale (EAC) ha designato il 1° luglio come data di inizio dell’Istituto monetario dell’Africa Orientale (EAMI). L’operatività dell’istituto permetterà alla Comunità di intraprendere un cammino verso una