Tanzania: Tanesco fornisce 70 MW per la prima fase della rete ferroviaria

Tanzania: Tanesco fornisce 70 MW per la prima fase della rete ferroviaria

Negli ultimi anni, la Tanzania ha iniziato ad aumentare la sua potenza elettrica. Questa ambiziosa strategia mira a fornire un accesso universale a tutti i suoi cittadini, ma anche a rifornire le sue infrastrutture strategiche, compresa la rete ferroviaria in costruzione.

Alla fine dei lavori previsti per giugno 2021, la prima fase della rete ferroviaria SGR, che si estende tra Dar es Salaam e Morogoro in Tanzania, avrà l’energia necessaria per il suo funzionamento. La Tanzania Electric Supply Company (Tanesco) ha annunciato di aver messo a disposizione del progetto 70 MW di elettricità. La Tanzania Railways Corporation (TRC) sarà in grado di utilizzare questa energia non appena lo desidera.

“Abbiamo investito più di 71,1 miliardi di scellini tanzaniani (30,6 milioni di dollari) nella costruzione dell’infrastruttura energetica per la fase 1 del progetto SGR. I lavori sono ora completati al 100%”, ha detto Medard Kalemani (nella foto), il ministro tanzaniano dell’energia.

Questa energia sarà utilizzata principalmente per il funzionamento dei treni elettrici che correranno su queste linee. I treni saranno anche dotati di un sistema di stoccaggio interno dell’energia, che permetterà loro di continuare a funzionare anche dopo le interruzioni di corrente.

Questa precauzione è tanto più utile se si considera il rischio reale di un distacco di carico sulla rete elettrica tanzaniana. “In primo luogo, le interruzioni nella fornitura di energia elettrica saranno ridotte, ma in secondo luogo, le locomotive sono in grado di continuare a funzionare per una o due ore dopo l’interruzione di corrente”, ha continuato il ministro.

La costruzione di questa rete di linee ferroviarie faciliterà il movimento di merci e persone tra la Tanzania, il Ruanda, il Burundi e la RDC, oltre a migliorare il trasporto a livello nazionale.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 585 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Ethiopia

Etiopia: La pirateria dei marchi avrà un ruolo importante nei prossimi colloqui dell’OMC

Nella capitale etiope, i visitatori stranieri possono avere l’impressione che il nome di un ristorante sembri familiare, ma con un tocco locale. Ma questa pratica sta cominciando a costare alle

Economia

Kenya: cresce del 18% l’export di fiori

Il Kenya, che rappresenta il maggior esportatore di fiori dell’Africa, fornisce più di un terzo di tutti i fiori recisi venduti in Europa ogni anno, ha detto che le i

Nigeria

La Nigeria e l’Angola chiedono aiuto alla Banca Mondiale

La Nigeria e l’Angola, i due più grandi produttori di petrolio dell’Africa, sono entrambi in trattative con la Banca mondiale per ricevere un supporto per fronteggiare i bassi prezzi del greggio, che hanno