IFC investe 24 milioni di dollari in Bolt per l’espansione nei mercati emergenti

Bolt, il temibile concorrente di Uber, ha ricevuto 24 milioni di dollari dalla International Finance Corporation (IFC) per espandere i suoi servizi in Africa e nell’Europa orientale. TechCrunch riporta che le aree preferite di espansione sono la Nigeria e l’Ucraina – due delle più grandi economie delle rispettive regioni.

IFC classifica anche il suo investimento in Bolt come una forma di empowerment delle donne. Bolt ha recentemente annunciato un servizio che permette alle donne di richiedere solo autisti donne. Questo assicura un trasporto più sicuro e conveniente nei mercati emergenti.

L’investimento della IFC mostra una notevole espressione di fiducia negli sforzi di raccolta fondi di Bolt. A dicembre, l’azienda ha raccolto 182 milioni di dollari aumentando la sua valutazione a 1,9 miliardi di dollari. IFC ha investito oltre 22 miliardi di dollari in diverse aziende in tutto il mondo.

Bolt ha coltivato una solida presenza nei mercati emergenti. Dal lancio del 2013, l’azienda ha raccolto oltre 50 milioni di autisti in 40 paesi diversi in 70 città africane.

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito