IFC investe 24 milioni di dollari in Bolt per l’espansione nei mercati emergenti

IFC investe 24 milioni di dollari in Bolt per l’espansione nei mercati emergenti

Bolt, il temibile concorrente di Uber, ha ricevuto 24 milioni di dollari dalla International Finance Corporation (IFC) per espandere i suoi servizi in Africa e nell’Europa orientale. TechCrunch riporta che le aree preferite di espansione sono la Nigeria e l’Ucraina – due delle più grandi economie delle rispettive regioni.

IFC classifica anche il suo investimento in Bolt come una forma di empowerment delle donne. Bolt ha recentemente annunciato un servizio che permette alle donne di richiedere solo autisti donne. Questo assicura un trasporto più sicuro e conveniente nei mercati emergenti.

L’investimento della IFC mostra una notevole espressione di fiducia negli sforzi di raccolta fondi di Bolt. A dicembre, l’azienda ha raccolto 182 milioni di dollari aumentando la sua valutazione a 1,9 miliardi di dollari. IFC ha investito oltre 22 miliardi di dollari in diverse aziende in tutto il mondo.

Bolt ha coltivato una solida presenza nei mercati emergenti. Dal lancio del 2013, l’azienda ha raccolto oltre 50 milioni di autisti in 40 paesi diversi in 70 città africane.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 585 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Energia

La Conferenza Africa 2021 Hydrpower and Dams si terra in Uganda

La 4a Conferenza regionale e la Fiera internazionale sullo sviluppo di sistemi di accumulo dell’acqua e dell’energia idroelettrica per l’Africa saranno organizzate in collaborazione con l’ICOLD (International Commission on Large

Africa Sub Sahariana

La situazione della GDO in Africa

Il panorama Africano sta lentamente ma inesorabilmente cambiando. Insieme alla crescita economica, emerge una cultura commerciale, dove le possibilità per la vendita al dettaglio raggiungono livelli mai visti in passato. Siamo davanti

Sud Africa

Sud Africa, il lockdown non e’ più sostenibile

Il Sudafrica ha dovuto affrontare uno dei più severi lockdown del mondo, con quasi tutti i movimenti all’aperto limitati e un forte divieto di vendita di sigarette e alcolici. Il