Africa: Acquacoltura, un settore in forte espansione

Africa: Acquacoltura, un settore in forte espansione

Anche per il settore della produzione di pesci in allevamento l’Africa è il mercato più interessante dei prossimi decenni e in questi mesi di pandemia, nonostante le difficoltà, è emersa la natura resiliente del continente più giovane del pianeta.

In particolare, lo sviluppo dell’acquacoltura in Africa, ha rilevato una fortissima crescita e questi dati ci permettono di guardare al futuro con un potenziale di business molto interessante.

Contributo dell’acquacoltura alla produzione totale di pesce
Fonte: FAO 2018

L’aumento costante della popolazione genera una crescente domanda di prodotti ittici da parte del mercato interno africano e le condizioni ambientali consentono di ottimizzare la produzione tutto l’anno. Inoltre, la possibilità di utilizzare ampi spazi, sia del sistema idrico interno – per la presenza di grandi laghi e fiumi, nonché di lunghi tratti di costa al momento ancora inesplorati e la disponibilità di manodopera, fanno del continente Africano un territorio di grande opportunità di business per il settore ittico.

La sfida per i prossimi anni sara’ quella di realizzare impianti che possano rispondere alla crescente domanda di pesce allevato, nel rispetto dell’ambiente, proponendo elevati standard igenico-sanitari e di biosicurezza, avvalendosi di attrezzature e impianti il cui grado tecnologico possa ben adattarsi alla realta’ del territorio Africano.

Diventa quindi di primaria importanza la capacita’ di pianificazione, progettazione, trasferimento di know how e tecnologie, fornendo un valore aggiunto della proposta e alla realizzazione di impianti in Africa.

Orazio Albano, responsabile dei progetti di acquacoltura della UpWell Development Consulting, forte di una esperienza decennale nel settore dell’acquacoltura in Africa, sta affrontando questa sfida nel continente con successo.

“Il 2021 si prospetta ancora un anno di crescita per l’acquacoltura e di rilavanti opportunità per la progettazione e la fornitura di impianti.

Egitto, Marocco, Nigeria, Ghana, Uganda e Tanzania sono particolarmente focalizzati allo sviluppo del settore acquicolo – in questi paesi la fornitura di impianti è destinata ai piccoli produttori, ma anche riferita a progetti che interessano l’intera filiera e che spesso implicano le strategie governative e dei fondi internazionali di sviluppo.”

Il settore si presente particolarmente interessante anche per imprenditori privati, che siano alla ricerca di un interessante opportunita’ di business, in quanto interessanti impianti di piccola scala, richiedono investimenti a partire da 300.00 Euro e la cui produzione è mediamente compresa tra le 30 e le 50 tonnellate di pesce (in relazione alla specie).

Passando invece a progetti di ampia scala, prevedono un intervento sull’intera filiera, a partire dalla produzione dei mangimi e degli avannotti (giovanili ottenuti in impianti di riproduzione), l’allevamento on-shore e off-shore, e le successive fasi post-raccolta, prevedendo investimenti che possono superare i 25 milioni di Euro e il coinvolgimento di piani governativi e fondi internazionali.

La lavorazione e la trasformazione ittica, rappresenta un anello successivo della della filiera, al fine di poter rispondere alle diverse esigenze commerciali nel continente. In particolare il mercato locale, richiede grandi quantità di prodotti tradizionali, come il pesce affumicato ed essiccato, e prodotti ittici freschi, congelati e trasformati, da destinare alla emergente grande distribuzione e alla ristorazione, senza tralasciare le potenzialità dell’export, sia restando all’interno del continente Africano, sia verso i mercati globali.

UPWELL Development Consulting rappresenta una importante realta’ italiana attiva nel continente, che progetta e realizza impianti di Acquacoltura in Africa.

Recentemente ha concluso delle importanti partnership come quella con Friend of the Sea – schema internazionale di certificazione per l’acquacoltura sostenibile e la creazione di MODEL FISH FARM.

L’azienda e’ partner di ITARE, azienda italiana leader nella consulenza finanziaria in Africa e GUIDO ROTA per la costruzione di impianti di ampia scala.

About author

Orazio Albano
Orazio Albano 1 posts

Esperto di consulenza nel settore della pesca e dell'acquacoltura, con particolare competenze nella Ricerca & Sviluppo delle produzioni ittiche sostenibili. Esperto di Acquacoltura e sviluppo sostenibile in Africa. Laureato in "Scienze della maricoltura, acquacoltura e igiene dei prodotti della pesca" presso l’Università di Bari, Facoltà di Medicina Veterinaria, si occupa attivamente di Valutazione delle esigenze delle aziende di acquacoltura e sviluppo di soluzioni sostenibili, Gestione degli impianti di acquacoltura e progettazione, realizzazione e assistenza tecnica per impianti di acquacoltura e trasformazione ittica.

View all posts by this author →

You might also like

Economia

Ethiopia, la nuova frontiera del tessile, la nostra intervista con Madeleine Rosberg

Negli ultimi anni, si e’ parlato molto di produzione tessile in Ethiopia, con i major player europei che hanno iniziato a produrre nel paese, mentre le major americane stanno valutando

Africa Sub Sahariana

La crescita in Africa, una storia ipervenduta?

Solo un anno fa, l’Africa è stata pubblicizzata come il prossimo El Dorado per gli  investimenti. Due decenni di crescita record, una popolazione in rapida urbanizzazione di 1,1 miliardi, l’aumento

Mali

Energie rinnovabili, la Francia promette 2 miliardi di € per l’Africa entro il 2020

Il presidente Francois Hollande ha tenuto il summit “Climate Challenge e soluzioni africane” Martedì primo dicembre, summit che si e’ svolto a margine del COP21. Questo vertice ha riunito dodici capi di