Sudan: un accordo con Abu Dhabi per 500 MWp di Energia Solare

Sudan: un accordo con Abu Dhabi per 500 MWp di Energia Solare

Il governo di transizione sudanese ha appena firmato un accordo con gli Emirati Arabi Uniti (Emirati Arabi Uniti) per produrre 500 MWp di elettricità da diverse centrali solari.

I parchi saranno costruiti da produttori indipendenti di energia elettrica (IPP) degli Emirati Arabi Uniti.

Il governo di transizione sudanese sta moltiplicando le iniziative politiche e diplomatiche per aprire il Paese all’economia mondiale, dopo anni di stagnazione causata tra l’altro dalle sanzioni americane imposte al regime dell’ex presidente Omar el-Bechir. Così, le autorità di transizione hanno firmato un accordo con gli Emirati Arabi Uniti (EAU) per lo sviluppo del settore elettrico in Sudan attraverso la costruzione di diverse centrali solari fotovoltaiche.

L’accordo di intenti prevede la produzione di 500 MWp di energia solare, che il Paese, con il suo clima desertico, ha un enorme potenziale. Gli impianti saranno sviluppati da produttori indipendenti di energia elettrica (IPP) degli Emirati. E il paese del Golfo li ha a disposizione.

La maggior parte di essi ha numerose concessioni nel continente africano. È il caso di Amea Power che si è aggiudicata numerosi contratti in Africa, in particolare a sud del Sahara.

In Togo, ad esempio, la società sta attualmente costruendo la centrale solare fotovoltaica di Blitta, che avrà una capacità di 50 MWp. In Mali, l’IPP sta sviluppando un progetto solare da 50 MWp a Tiakadougou-Dialakoro, un piccolo comune di 7.000 abitanti, situato a pochi passi dalla capitale Bamako. La società sta inoltre sviluppando progetti di energia pulita in Uganda, Egitto e altri paesi.

Anche l’IPP Masdar Emirati IPP potrebbe far parte dell’avventura sudanese. La società ha grandi ambizioni nel campo delle energie rinnovabili in Africa, culminate nella formazione di una piattaforma congiunta con la società egiziana Infinity Energy.

L’obiettivo di questa alleanza è di conquistare quote di mercato in Africa. Le due società hanno rafforzato il loro ravvicinamento attraverso l’acquisizione di attività dalla tedesca IPP ib vogt in una centrale solare da 64,1 MWp nel complesso di Benban in Egitto. ib vogt ha sviluppato questo progetto con Infinity Energy.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 620 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Energia

Angola: Eni scopre un grande giacimento di petrolio leggero offshore

In Angola, il produttore italiano di idrocarburi Eni ha segnalato la scoperta di un deposito di petrolio leggero stimato tra 200 e 250 milioni di barili. Questo è stato fatto

Energia

Uganda, indecisioni e errori strategici colpiscono il sogno petrolifero del paese

Mentre l’Uganda attende la decisione finale di investimento per il suo progetto petrolifero prevista per questo mese, anni di indecisione da parte del governo sono costati al paese e ai

Kenya

Kenya: KenGen valuta il solare galleggiante per i bacini di 3 dighe

La società norvegese Multiconsult ha recentemente annunciato che condurrà una serie di studi per determinare il potenziale di diverse centrali solari galleggianti nei bacini di tre dighe idroelettriche di proprietà