Zambia: verso la fine dei blackout con la messa in servizio della diga di Kafue Lower da 750 MW

Zambia: verso la fine dei blackout con la messa in servizio della diga di Kafue Lower da 750 MW

Lo Zambia produrrà elettricità sufficiente a soddisfare la sua domanda entro marzo 2021 con la messa in servizio della diga di Kafue Gorge Lower Dam da 750 MW.

L’annuncio è stato dato dal Ministro dell’Energia che ha ricordato che il Paese installerà anche 600 MW di energia rinnovabile.

In Zambia, il ministro dell’Energia Matthew Nkhuwa ha dichiarato che l’ondata di black-out che ha scosso il Paese per diversi mesi si concluderà nel marzo 2021. Ciò sarà possibile con la costruzione della centrale idroelettrica di Kafue Gorge Lower.

L’infrastruttura di 750 MW di capacità colmerà il deficit energetico che attualmente è di 810 MW. L’impianto è attualmente in costruzione e produrrà 150 MW di elettricità a partire da ottobre 2020 e altri 150 MW a partire da dicembre 2020. I restanti 450 MW saranno aggiunti a partire da marzo 2021, ha spiegato il funzionario.

Il ministro ha inoltre dichiarato che il governo, per far fronte al deficit, ha stipulato una partnership con POWERCHINA per lo sviluppo di 600 MW di impianti di energia rinnovabile in tutto il Paese.

Va ricordato che il deficit energetico del Paese è dovuto alla forte dipendenza dall’energia idroelettrica. La diga idroelettrica di Kariba, che produce la maggior parte dei suoi consumi, ha visto la sua capacità produttiva ridursi di oltre il 50% a causa delle scarse precipitazioni della stagione 2018-2019.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 585 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Kenya

Kenia, verso il blocco definitivo dell’import di abiti usati

In Kenya, l’industria tessile locale vuole un divieto definitivo di importazione di abbigliamento di seconda mano per incrementare la produzione locale. La misura è stata temporaneamente imposta lo scorso marzo

Algeria

Esportazioni di armi russe in Africa: la strategia a lungo termine di Mosca

La societa’ statale  russa Rosoboronexport ha annunciato in aprile il primo contratto per la fornitura di barche d’assalto a un paese dell’Africa subsahariana. L’identità del destinatario è ignota. Cosa si

Economia

Tanzania: Il nuovo volto di Dar Es Salaam

Quando circa dieci anni fa e’ iniziata la ricostruzione delle infrastrutture di trasporto di Dar es Salaam i residenti della città non riuscivano a capire il motivo per cui la