Tanzania: prossima gara d’appalto per la costruzione di 2.550 km di linee ad alta tensione e 51 sottostazioni

Tanzania: prossima gara d’appalto per la costruzione di 2.550 km di linee ad alta tensione e 51 sottostazioni

La Tanzania si sta preparando alla gara d’appalto per la costruzione di 2.550 km di linee elettriche ad alta tensione e 51 sottostazioni elettriche per servire le sue aree rurali. Gli studi di fattibilità del progetto sono stati completati con il sostegno dell’UE, aprendo la strada alla mobilitazione dei fondi.

La Tanzania mira ad espandere la sua rete elettrica nazionale con l’installazione di 2.550 km di linee ad alta tensione e 51 sottostazioni di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica. Delle sottostazioni da costruire, 36 saranno nuove, mentre le rimanenti 15 saranno vecchie strutture con maggiore capacità.

Il Governo ha quindi effettuato uno studio di fattibilità con il supporto della società italiana Studio Pietrangeli per garantire la fattibilità economica e tecnica del progetto e il sostegno delle varie parti. Lo studio ha preso in considerazione due scenari. La prima con la rete elettrica esistente, comprese le centrali elettriche e le infrastrutture già esistenti. Il secondo scenario ha tenuto conto dello stato della rete elettrica previsto per il 2040 con tutte le infrastrutture previste in quel periodo.

Il progetto è stato completato dopo otto mesi di lavoro e comprendeva anche la preparazione dei vari documenti di gara che consentiranno di lanciare un bando di gara internazionale per selezionare la società che realizzerà il progetto. Il completamento dello studio finanziato con il sostegno dell’Unione Europea permetterà al Paese di avviare il meccanismo di mobilitazione dei fondi per la sua realizzazione.

Va ricordato che l’80% della popolazione tanzaniana vive in zone rurali. Questo progetto, che sarà localizzato principalmente in queste regioni, permetterà al Paese di muoversi verso l’accesso universale all’energia che prevede di raggiungere l’anno prossimo.
Fonte

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 585 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Cameroon

Camerun: un nuovo DG per continuare la costruzione della diga di Nachtigal, bloccata da tensioni sociali

La Nachtigal Hydro Power Company sta affrontando, da diversi mesi, interminabili scioperi dei dipendenti che stanno ritardando il progresso di un progetto strategico per l’economia camerunese. La diga di Nachtigal,

Africa Orientale

Airtel Money Africa, Q1 transazioni per 3.3 Miliardi di USD

L’operatore di mobile money Airtel Money’s ha chiuso il primo quadrimestre con transazioni per 3.3 miliardi di dollar, con una crescita del 72% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ed

Energia

Uganda, Total pronta a diventare leader grazie ai progetti petroliferi del Lago Albert

La Total Total dominerà il settore petrolifero dell’Uganda grazie alla  proprietà del 66,66% dei progetti petroliferi del Lago Albert. Si prevede che entrino in produzione nel 2022/2023, con la China