Kenia: Amina Mohamed in corsa per la guida del WTO

Kenia: Amina Mohamed in corsa per la guida del WTO

La candidata keniota alla corsa per il posto di direttore generale dell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC) si è qualificata venerdì per il prossimo ciclo di prove dopo aver convinto gli Stati membri delle sue capacità.

Il presidente del Consiglio generale dell’OMC David Walker ha annunciato che la signora Amina Mohamed e altri quattro candidati rimarranno in corsa dopo essersi assicurati “il più ampio e profondo sostegno da parte dei membri dell’OMC”.

Dopo due settimane di consultazioni tra gli inviati dei 164 membri del WTO, l’organismo di riferimento per il commercio globale ha accolto la signora Mohamed, il dottor Ngozi Okonjo-Iweala della Nigeria, la signora Yoo Myung-hee della Corea del Sud, il signor Mohammad Maziad Al-Tuwaijri dell’Arabia Saudita e il dottor Liam Fox del Regno Unito.

I quattro si sfideranno nel prossimo round che inizia il 24 settembre e si concluderà il 6 ottobre. Dopo questo round, solo due candidati passeranno alla fase finale.

“I soci considerano tutte le persone altamente qualificate e rispettate. Vorrei anche rendere omaggio al modo dignitoso in cui loro, le loro delegazioni e i loro governi si sono comportati in questo processo”, ha detto venerdì Walker agli inviati degli Stati membri a Ginevra, Svizzera.

Il dottor Jesús Seade Kuri del Messico, il signor Abdel-Hamid Mamdouh dell’Egitto e il signor Tudor Ulianovschi della Moldavia sono stati esclusi dalla corsa per aver ricevuto il minimo segnale di sostegno da parte degli Stati membri.

La signora Mohamed aveva contestato il signor Azevêdo nel 2013, ma ha perso per una decisione presa per consenso tra gli Stati membri.
Il direttore generale dell’OMC viene nominato all'”unanimità”, il che significa che i candidati dovranno fare un sacco di contrattazioni prima della decisione del 31 agosto.

Il WTO, costituito nel 1995, è un organismo normativo che guida il commercio internazionale e cerca di risolvere le controversie. Ha sede a Ginevra, in Svizzera, e le decisioni sui casi che gli vengono sottoposti sono spesso definitive, anche se non è un’organizzazione delle Nazioni Unite.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 585 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Ethiopia

Etiopia: inaugurata la diga Gibe III, la più alta al mondo in RCC

Inaugurata in Etiopia GIBE III, la più importante diga nel Paese, con una capacità installata di 1870 MW e la più grande al mondo del suo tipo. Realizzata da Salini

Energia

La Tanzania investirà 13 milioni di dollari per sostenere la diffusione del gas naturale compresso nei trasporti

La Tanzania ha oltre 57 miliardi di piedi cubici di riserve di gas naturale provate che sono in gran parte sotto-sfruttate. Il gas già prodotto è comunque in parte immesso

Energia

L’Uganda guarda alla Russia per sviluppare il nucleare

L’ambizione dell’Uganda di produrre energia nucleare ha portato il paese a guardare alla Russia secondo un recente rapporto. P & L Consulting, che ha sede in Kenya, ha notato che il governo