Le entrate fiscali del Ruanda scenderanno a $ 1,5 miliardi

Le entrate fiscali del Ruanda scenderanno a $ 1,5 miliardi

La entrate fiscali del Ruanda dovrebbe ridursi a 1,4 trilioni di Rwf (1,5 miliardi di dollari) nel bilancio 2020/2021 da 1,6 trilioni di Rwf (1,6 miliardi di dollari) previsto nel bilancio rivisto del 2019/2020, a seguito della pandemia di Covid-19 che ha bloccato l’economia da marzo.

A causa del blocco dell’economia correlato al Covid-19, si prevede che anche le entrate non fiscali scenderanno a Rwf184,3 miliardi ($ 197 milioni).

Il calo delle entrate ostacolerà drasticamente i progetti di sviluppo pubblico e costringerà il governo a cercare più aiuti e assistenza esteri per sostenere il proprio budget annuale.

Il ministro delle finanze, Uzziel Ndagijimana, ha dichiarato ai parlamentari che il budget totale proposto per 3,400 miliardi di Rwf (3,4 miliardi di dollari) per l’anno fiscale 2020/2021 dovrà essere integrato da sovvenzioni per 492,5 miliardi di rwf (526 milioni di dollari) e prestiti esterni di Rwf783 .4 miliardi (circa $ 837 milioni).

Fonte

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 585 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Kenya

Kenia: previsto un rallentamento della crescita nel 2017

La Banca centrale del Kenya (CBK) ha avvertito che 2017 è probabile che sia un anno difficile con l’economia dovrebbe registrare una contrazione al 5,7 per cento, dal 5,9 per

Africa Orientale

USA: Trump potrebbe spingere l’Africa verso la Cina

Mentre la Cina è un partner più recente in Africa rispetto agli Stati Uniti, rappresenta un forte controesempio. Molti governi africani vedono la Cina come un modello di un paese che

Economia

Africa trasformare gli impatti del COVID in opportunità

L’Africa può trasformare gli impatti negativi della malattia in un’opportunità per costruire e rafforzarsi. Nonostante il progresso economico e sociale raggiunto negli ultimi due decenni, la crescita nella maggior parte