Ghana, Eni sta valutando un investimento nel solare

Ghana, Eni sta valutando un investimento nel solare

Eni sta valutando di investire nel settore delle energie rinnovabili in Ghana. L’azienda italiana e l’Autorità per lo sviluppo di Savannah Accelerated (SADA) valuteranno la fattibilità tecnica ed economica di un impianto solare da 20 a 50 MW nel Nord della Savannah Ecological Zone del Ghana.
SADA è un ente pubblico indipendente e autonomo, con il mandato di fornire un quadro per lo sviluppo globale e a lungo termine del Savannah Ecological Zone del Nord (NSEZ). Il SADAPromuove lo sviluppo agricolo e industriale per ridurre la povertà e colmare il divario tra la parte settentrionale del paese e il sud. Conti Il SADA rappresenta circa il 54,4% della superficie totale del Ghana ed è dotato di enormi potenzialità, non sfruttate in termini di energia solare.

Sorgente: Alternative Energy Africa

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 542 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Mozambico

Mozambico, Eni approva il piano di investimento del Coral South 

Il Consiglio d’Amministrazione di Eni ha autorizzato l’investimento per la prima fase dello sviluppo della scoperta di Coral (progetto Coral South) situata nelle acque profonde del Rovuma Basin (Area 4),

Kenya

Kenia: esenzione totale per aziende che producono energia elettrica

Il Kenya, con una mossa a sorpresa,  ha cancellato le imposte sugli utili realizzati dalle imprese straniere che producono ed  immettono elettricità nella rete nazionale (Indipendet Power Producer ), una mossa volta a

Africa Orientale

Africa: I prezzi del petrolio mettono a rischio i progetti petroliferi

Quando lo scorso anno i prezzi del petrolio a livello mondiale hanno cominciato a scivolare verso il basso, alcune aziende hanno sperato che il cambiamento sarebbe solo temporaneo. Hanno sostenuto che gli