L’Uganda guarda alla Russia per sviluppare il nucleare

L’Uganda guarda alla Russia per sviluppare il nucleare

L’ambizione dell’Uganda di produrre energia nucleare ha portato il paese a guardare alla Russia secondo un recente rapporto.

P & L Consulting, che ha sede in Kenya, ha notato che il governo dell’Uganda ha avviato colloqui con il governo della Federazione russa per valutare  i prossimi passi verso lo sviluppo di energia nucleare La cooperazione tra i due paesi. vedrà l’Uganda acquisire esperienza e tecnologia dalla Russia .

La nota ha stotlineato che il presidente Yoweri Museveni ha incontrato i funzionari della società russa, Rosatom State Atomic Energy Corporation, delegazione guidata da Viktor Polikarpov,  vice presidente regionale dell’Africa sub-sahariana, a Kampala dove hanno discusso i piani per l’energia nucleare.

L’Uganda, secondo recenti stime, dovrebbe possedere i necessari giacimenti di Uranio necessario per produrre energia nucleare.

L’Uganda in passato ha avuto piani di sviluppo dell’energia nucleare, ma i progetti non hanno avuto seguito, anche a causa dei rischi connessi a questo tipo di energia, ma la costituzione del Consiglio per l’energia atomica, all’interno del ministero dell’energia e dei minerali, è stato vista come un forte passo in avanti verso lo sviluppo di energia nucleare.

Sorgente: Africa: Uganda Taps Russia for Nuclear Power – allAfrica.com

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 585 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Mozambico

La Tanzania finalizza l’accordo per il sito per l’impianto LNG

Il governo della  Tanzania ha dichiarato di aver finalizzato l’acquisto dei terreni per il sito del previsto impianto per gas naturale liquefatto (LNG)  e ora procederà a compensare e reinsediare gli abitanti dei villaggi, consentendo

Economia

Nairobi, Dar Es Salaam e le promesse del settore retail

Kenya e Tanzania sono tra 10 paesi con il più alto potenziale di crescita per le vendite al dettaglio in Africa sub-sahariana, ma la mancanza di materie prime per l’industria manifatturiera

Africa Orientale

Kenia, l’esplosione della sharing economy

Nove anni fa, aziende del calibro di Airbnb e Uber erano sconosciute, oggi, tuttavia, queste organizzazioni stanno trasformando il nostro modo di vivere, dalla prenotazione delle vacanze a trovare un idraulico