L’Uganda guarda alla Russia per sviluppare il nucleare

L’Uganda guarda alla Russia per sviluppare il nucleare

L’ambizione dell’Uganda di produrre energia nucleare ha portato il paese a guardare alla Russia secondo un recente rapporto.

P & L Consulting, che ha sede in Kenya, ha notato che il governo dell’Uganda ha avviato colloqui con il governo della Federazione russa per valutare  i prossimi passi verso lo sviluppo di energia nucleare La cooperazione tra i due paesi. vedrà l’Uganda acquisire esperienza e tecnologia dalla Russia .

La nota ha stotlineato che il presidente Yoweri Museveni ha incontrato i funzionari della società russa, Rosatom State Atomic Energy Corporation, delegazione guidata da Viktor Polikarpov,  vice presidente regionale dell’Africa sub-sahariana, a Kampala dove hanno discusso i piani per l’energia nucleare.

L’Uganda, secondo recenti stime, dovrebbe possedere i necessari giacimenti di Uranio necessario per produrre energia nucleare.

L’Uganda in passato ha avuto piani di sviluppo dell’energia nucleare, ma i progetti non hanno avuto seguito, anche a causa dei rischi connessi a questo tipo di energia, ma la costituzione del Consiglio per l’energia atomica, all’interno del ministero dell’energia e dei minerali, è stato vista come un forte passo in avanti verso lo sviluppo di energia nucleare.

Sorgente: Africa: Uganda Taps Russia for Nuclear Power – allAfrica.com

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 585 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Hi Tech & Internet

Il Ruanda aumenta del 400% la vendite di caffè in Cina grazia all’online

Durante il suo discorso annuale della nazione, il presidente ruandese Paul Kagame ha sottolineato la forte produzione economica del Paese, producendo semi a livello locale ha efficacemente colmato il divario

Africa Orientale

Africa orientale- Africa orientale, un peggioramento nella valutazione degli investitori

Tutti i paesi dell’Africa orientale hanno registrato nell’ultimo anno un clima meno attraente per gli investimenti e un aumento dei rischi. L’indice Africa Risk and Reward Index 2020, pubblicato dalla

Africa Orientale

Kenia: Gli arrivi nel mese di agosto diminuiscono del 91%

Gli arrivi internazionali sono diminuiti del 91,2% il mese scorso rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, evidenziando gli effetti negativi del coronavirus sul settore turistico. Il Kenya ha ricevuto 14.049