Tanzania: MeTL lancera’ la propria banca dopo il fallimento del piano Barclays

Tanzania: MeTL lancera’ la propria banca dopo il fallimento del piano Barclays

Il Gruppo METL della Tanzania, una delle più grandi aziende industriali del paese, prevede di aprire una banca commerciale prima della fine dell’anno dopo aver abbandonato gli sforzi per acquistare l’unità di Barclays Africa nel paese dell’Africa orientale.

“Ero più interessato a comprare solo Barclays Tanzania, ma ora sembra che il piano non andrà a buon fine”, ha detto il Presidente e Amministratore Delegato della società del Mohammed Dewji in un’intervista nella capitale ruandese, Kigali, Martedì. “Stiamo per aprire una banca, una nuova banca entro la fine di quest’anno, stiamo ultimando il processo, comprese le licenze. Speriamo di riuscire per l’ultimo trimestre “, ha detto Dewji.

METL importa olio di palma per saponi e detergenti e prodotti di consumo che vanno da macchine da cucire a Bubblegum ed esporta prodotti agricoli tra cui zucchero, fertilizzanti e anacardi, secondo il suo sito web. La società opera in 11 paesi africani e impiega 24.000 persone in Tanzania.
METL raccoglierà $ 250 milioni fra prestito e capitale per finanziare i suoi piani di crescita dopo aver raccolto un prestito di 200 milioni  attraverso la banca di investimento Sud Africana FirstRand Ltd. e Nedbank Group Ltd. nel 2015. La società investirà 150 milioni di dollari in una nuovo zuccherificio, 50 milioni di una fabbrica di abbigliamento e $ 50 milioni nell’agro alimentare.

“Il nostro bilancio è forte, siamo in una buona posizione per sfruttare la nostra posizione e, naturalmente, immetteremo anche capitale”, ha detto Dewji. “I 250 milioni dollari sono per investimenti lungo termine.”
METL non prenderebbe in considerazione la quotazione nel prossimo decennio perché è ancora in grado di raccogliere il denaro di cui ha bisogno per l’espansione, Dewji detto.

“Perché le aziende si quotano?”, Ha detto. “Per raccogliere capitale, ma io non ho esaurito il mio capitale”.

 

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 537 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Kenya

Il Kenya supera l’Angola diventando la terza economia dell’Africa subsahariana

Il Kenya ha superato l’Angola diventando la terza economia dell’Africa subsahariana, secondo le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale (FMI). L’economia più grande dell’Africa orientale, che è stata la quarta

Uganda

Tanzania: il porto di Dar es Salaam punta a 25 milioni di tonnellate di carico entro il 2025

Il porto di Dar es Salaam gestisce attualmente più del 90% del volume di importazioni ed esportazioni della Tanzania. Un’infrastruttura vitale nella strategia di sviluppo nazionale, beneficia attualmente di un

Africa del Sud

Africa Rising, l’Africa ha ancora un potenziale a lungo termine

“Africa Rising” può ancora essere un concetto di successo, ma soprattutto lo e’  per coloro che sono disposti ad effettuare investimenti a lungo termine nel continente, questa è l’opinione di