Banca Mondiale dimezza le stime del Sud Africa e alza quelle della Tanzania al 7.2%

Banca Mondiale dimezza le stime del Sud Africa e alza quelle della Tanzania al 7.2%

La banca Mondiale ha dichiarato che l’economia del Sud Africa rischia di entrare in recessione, in quanto ha tagliato le previsioni di crescita della nazione per quest’anno allo 0,8%.

L’economia sta “flirtando con la stagnazione, se non è recessione”, ha detto l’istituto in un rapporto pubblicato Martedì nella capitale Pretoria. La stima di crescita di quest’anno è stata tagliato dall’1,4%, mentre la proiezione per prossimo anno è stata abbassata all’1,1% dal’1,6%.

Le prospettive della Banca Mondiale sono in linea con quelle del Fondo monetario internazionale (FMI), che stima la crescita in Sud Africa quest’anno dello 0,7%. La banca centrale del Sud Africa la scorsa settimana ha tagliato le sue previsioni allo 0,9%.

La crescita nella seconda economia più grande dell’Africa è sotto pressione a seguito di un crollo dei prezzi delle materie prime, l’indebolimento della domanda proveniente dalla Cina e la peggiore siccità oltre un secolo.

Il rand è precipitato del 14% contro il dollaro negli ultimi tre mesi, la fiducia è peggiorata e le società di rating hanno declassato il debito del paese a causa dei rischi sulla crescita.

“Abbiamo detto che vediamo rischi per rivedere le nostre previsioni al ribasso, quindi c’è il rischio di scivolamento nella recessione, e il rischio non è insignificante,” ha detto ai giornalisti, Catriona Purfield, leader del programma per il Sud Africa della Banca mondiale.

Il peggioramento delle prospettive di crescita è dovuto ad un “rallentamento della Cina più forte del previsto”, l’inversione dei flussi di capitali, una siccità sorprendentemente grave e l’incertezza politica, ha detto.

Ripristinare la fiducia

Il ministro delle finanze Pravin Gordhan sta cercando di ristabilire la fiducia nella politica del governo dopo che il presidente Jacob Zuma ha inaspettatamente sostituito Nhlanhla Nene come ministro delle finanze con un poco conosciuto deputato per poi nominare di nuovo Gordhan quattro giorni dopo nella posizione che aveva ricoperto nel periodo 2009-2014.

Standard & Poor a dicembre ha portato il rating del Sud Africa a BBB- con un outlook negativo, indicando che potrebbe declassare il debito della nazione al di sotto dell’investment grade.

“Un downgrade del rating che porterebbe al livello di sub-investment farebbe scattare oneri finanziari più elevati, deflussi di capitale, e il rischio di una recessione con eventuali effetti negativi sulla riduzione della povertà e la stabilità sociale a più lungo termine”, dice il rapporto.

La crescita lenta negli ultimi anni significa economia del Sud Africa ha bisogno di crescere alla media del 7,2% all’anno a partire dal 2018 per raggiungere gli obiettivi del piano di sviluppo nazionale, che includono il taglio del tasso di disoccupazione al 6% entro il 2030 dal’attuale 25%, la Banca Mondiale ha detto .

Budget in arrivo

Il rallentamento economico può portare ad un deficit di bilancio più ampio e ritardare i piani del governo per stabilizzare il rapporto debito/PIL, ha detto. Gordhan presenterà il suo budget alla camera il 24 febbraio.

Ma un altro membro della Southern African Development Community (SADC), la Tanzania, che similmente ha fatto affidamento sulle esportazioni di minerali e ha forti legami con la Cina, il governo sta vivendo una periodo di crescita vivace, con le aspettative per la crescita dell’economia del 7,2% quest’anno, rispetto al 7 % nel 2015.

Il ministro delle finanze Philip Mpango ha detto che questo sarebbe dovuto al miglioramento della capacità di riscossione dei tributi e dei tagli alla spesa.

Tanzania vigorosa

La seconda più grande economia dell’Africa orientale dopo il Kenya vede una crescita media dell’8% nel medio termine, Mpango ha detto in un comunicato pubblicato sul sito web del Tesoro.

Il governo ha dichiarato di voler mantenere l’inflazione tra il 5% e l’8% nel medio termine.

John Magufuli sta cercando di diversificare l’economia per lo più agricola della nazione esportando il suo gas naturale, le cui riserve sono stimate a 55 miliardi di piedi cubi, le seconde più grandi riserve lungo la costa dell’Africa orientale dopo il Mozambico.

Il paese prevede di spendere $ 10,5  miliardi nell’anno fiscale 2016, cercando i costruire un’economia industriale. Il ministro delle finanze prevede di portare il deficit di bilancio ad una media del 3% nel medio termine, dal 4,2% nel 2015-16.

 

Sorgente: South Africa `Flirting’ With Recession, World Bank Says

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 538 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Ethiopia

Etiopia: presto verranno assegnati gli appalti per realizzare 80.000 abitazioni

L’Etiopia ha finalizzato i piani per costruire 80.000 unità abitative entro 18 mesi per colmare il divario abitazioni del paese. Il Ministero dello Sviluppo Urbano e dell’edilizia abitativa prevede di

Kenya

Il Kenia e De la Rue entrano in JV per la stampa di banconote

La joint venture prevede che il governo acquisterà per 5 milioni di sterline (Sh658 milioni) una quota del 40 per cento della De La Rue Kenia EPZ Limited, che è la filiale locale

Energia

Uganda: La produzione di petrolio e’ prevista per l’inizio del 2025

L’amministratore delegato del gigante petrolifero francese Total SE, Patrick Pouyanne, ha descritto ieri come “un’occasione importante nella storia” la firma dei tre accordi per lo sviluppo del proposto oleodotto dell’Africa