Sudan – Scheda Paese

 

La crescita del prodotto interno lordo del Sudan (PIL) è stato stimato al 3,4% nel 2014 ed è previsto al 3,1% nel 2015 e al il 3,7% nel 2016. La crescita del PIL dovrebbe essere guidato da colture pluviali, minerali e tasse sul transito di petrolio. l terziario e’  cresciuto del 3,1% e rappresentano il 45,6% del PIL nel 2014. I servizi, tuttavia, forniscono posti di lavoro a bassa produttività. L’inflazione in Sudan, la più alta in Africa e una media di 36,9% nel 2013-14, è dovuta a svalutazioni sul cambio, acquisti di oro non sterilizzati e interruzioni delle forniture a causa di conflitti civili. Anche se si prevede di scendere al 21,8% nel 2015 grazie a una politica fiscale più’ stringente, la crescita dell’inflazione aumenterà i tassi già elevati di povertà e disoccupazione. Nel breve e medio termine, la crescita sarà sostenuta dal rilancio dell’agricoltura e l’aumento delle esportazioni di prodotti minerali e non minerali, oltre a mettere un freno all’inflazione.
Un nuovo programma monitorato dall’IMF (SMP) e un programma quinquennale di riforme economiche (FYPER, 2015-19) sono stati adottati nel 2014, volti a rafforzare la stabilità macroeconomica e sostenere la crescita inclusiva. La classe politica deve comunque affrontare le sfide derivanti dalle debolezze strutturali dell’economia e la limitata penetrazione del mercato. La lenta crescita del credito al settore privato a causa della bassa intermediazione finanziaria e gli effetti delle politiche fiscali hanno ulteriormente frenato la formalizzazione di creazione di imprese e di posti di lavoro. Il rifiuto, dal 2014, delle banche corrispondenti estere di effettuare trasferimenti da e per il Sudan, al fine di evitare le violazioni delle sanzioni degli Stati Uniti ha messo sotto pressione il mercato dei cambi e aumentato i costi delle importazioni. A questo proposito, è necessario una sensibilizzazione efficace per rimuovere le sanzioni USA. Inoltre, il pesante debito estero del paese, e i movimenti politici esterni al paese, potrebbero effettivamente indebolire i progressi verso il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (OSM).

L’urbanizzazione in Sudan è stato accelerata a partire dal 1990 dal peggioramento delle condizioni nelle zone rurali e i conflitti civili. Questo ha portato allo sviluppo di baraccopoli e campi per gli sfollati interni, carenza di alloggi in molte città e proliferazione di informalità. L’assenza di una strategia per il coordinamento dell’uso del suolo nell’ambito del processo di pianificazione dello sviluppo nazionale ha contribuito alla crescita urbana eccessiva senza una trasformazione strutturale. Una strategia spaziale specifica è necessaria per concentrarsi sulla massimizzazione dei benefici delle attività urbane esistenti al fine di diffondere opportunità imprenditoriali, rilanciare l’economia rurale al fine di ridurre i potenziali rischi e reazioni relativi alla concentrazione economica.

Per quanto riguarda l’interscambio con l’Italia, l’Italia ha esportato nel 2014 merci per 14,105 milioni di Euro, mentre ha importato merci per 1,318 milioni. L’italia ha esportato prevalentemente macchinari e altre macchine di impiego speciale e Prodotti da forno e farinacei, mentre ha importato prodotti agricoli, e cuoio.

Link utili

Approfondisci

Articoli Recenti

Ultimi Articoli - Sudan – Scheda Paese

Africa nel mirino: il declino dell’Occidente di fronte all’ascesa cinese

Sottotitolo: L'Intreccio tra Geopolitica ed Economia: La Corsa al Controllo dell'Africa In un contesto globale segnato da mutamenti geopolitici e tensioni economiche, David Malpass, ex...

IMPATTI GEOPOLITICI IN AFRICA: ANALISI DELLA SITUAZIONE IN SEGUITO ALLA GUERRA IN UCRAINA E AGLI ATTACCHI DEGLI HOUTHI NEL MAR ROSSO

Le implicazioni delle crisi internazionali per il continente africano Il Comandante di AFRICOM, il Generale Michael Langley, ha evidenziato come la guerra in Ucraina e...

Conflitto Medio Oriente: Impatto su Prezzi e Logistica in Africa Orientale

Le nazioni dell'Africa Orientale stanno facendo i conti con l'imminente aumentodi prezzo di cibo e carburante provocato da una crescente tensione nel Medio Oriente,...

Sfide e Opportunità del Settore Minerario in Africa

Scopri le sfide e le opportunità nel settore minerario in Africa. Le compagnie affrontano questioni di sostenibilità, gestione dei rischi e impatto sulle comunità locali. Un'analisi dettagliata delle ricchezze naturali e delle prospettive economiche. #Africa #mineraria #sviluppoeconomico

Sudan verso la più grave crisi alimentare mondiale

Il Sudan è sull'orlo di una crisi alimentare devastante a causa di un conflitto interno. È urgente agire per porre fine al genocidio imminente in Darfur e garantire assistenza umanitaria. L'intervento globale è cruciale per salvare vite e promuovere la stabilità in Africa. #Sudan #crisiumanitaria #Darfur

L’Uganda si rivolge alla Tanzania per l’importazione di petrolio: la svolta strategica di Museveni e le implicazioni per il Kenya

"Grande svolta nell'importazione di petrolio: l'Uganda punta alla Tanzania, con implicazioni significative per l'economia regionale. Scopri di più sulle nuove dinamiche energetiche e geopolitiche in Africa orientale." #Uganda #Tanzania #Economia #Energia #AfricaOrientale

Sudan: Guerra e Crisi Economica Devastano Nazione

L'Agricoltura e il Commercio Piegate dalla Guerra in Sudan Il Sudan, nazione un tempo trainante nello scenario agricolo africano, è ora sul baratro dell'immobilismo economico...

L’allarme dell’OMS: Urgenti Azioni in Africa Contro la Mortalità da Cancro

Di fronte a un incremento preoccupante dei decessi dovuti al cancro in Africa, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha sollecitato il continente a correre...

Likoma, Futura Perla del Turismo: Malawi in Corsa per l’Oscar dell’Ospitalità Africana

L'isola di Likoma, incastonata nel cuore dell'Africa nel lago Malawi, si prepara a diventare un faro del turismo continentale grazie a un eccezionale progetto...

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram 

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito