Nigeria – Un mega mall da $300 Milioni di dollari

La Nigeria sta costruendo un mega mall da 300 milioni di dollari ad Aba City
Paul Obanua, un 43enne uomo d’affari nigeriano, sta cambiando il panorama degli sviluppi centro commerciale in Nigeria e probabilmente, in Africa. L’attuale progetto della società’ di Obanua, la Asset Greenfield Nigeria Limited, sta trasformando un28 acri in Aba, la capitale dello Stato di Abia, in Nigeria, conosciuto come il centro commerciale e strategico nella parte meridionale del paese, in quello che sarà un centro commerciale con 100.000 metri quadrati con spazi commerciali per lo shopping, un cinema multisala, servizi bancari, banca, il proprio sistema di trasporto, un centro per la grande distribuzione organizzata, e altro ancora.
Con un costo di sviluppo previsto di $ 300 milioni, Aba Mega Mall dovrebbe essere il più grande shopping center in Africa.
La rapida urbanizzazione e con una popolazione che e’ rappresentata al 70% da giovani, hanno fattto si che la richiesta per nuovi e moderni centri commerciali crescesse nel paese. Ad oggi la Nigeria soffre di una carenza di spazi commerciali adeguati, da esempio  Lagos, con una popolazione di oltre 20 milioni di persone ha solo quattro centri commerciali, rispetto ai 23 centri commerciali a Nairobi con una popolazione di soli 3.000.000 di persone.
Aba ha una lunga storia come un importante centro di commercio e industria in Nigeria e la sua influenza si estende a tali paesi confinanti come il Camerun, Guinea Equatoriale, Gabon, Repubblica Centrafricana, Ghana, ecc Il fulcro del commercio ad Aba e’ rappresentato dal mercato di  Ariaria costruito nel 1970, con una capacità di 20.000 negozi, oggi è diventato una distesa di 120.000 negozi.
Ad Aba si stima che la città’ necessiti di oltre  500.000 metri quadrati di spazi commerciali, e il nuovo shopping mall andrà’ in parte a colmare tale lacuna.

Sorgente: Nigeria Is Building A $300 Million Smart Mall In Aba City – Forbes

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito