Angola – Accor costruirà 50 alberghi nel paese.

Angola – Accor costruirà 50 alberghi nel paese.

Accor, la quarta più grande catena alberghiera del mondo ha annunciato che costruirà 50 hotel in Angola nei prossimi 2 anni.

L’azienda ha inoltre intenzione di costruire altri alberghi in altri paesi africani nel tentativo di aumentare le sue entrate. Oggi, la catena alberghiera è presente in 18 paesi africani con più di 10.000 dipendenti. Ha operato in Africa negli ultimi 40 anni.

L’azienda ha più di 15 marchi che prendono di mira diversi segmenti di mercato. Alcuni dei marchi includono: Grand Mercure, Mama Shelter, Pullman, e Adagio.

La nuova spinta per l’Africa giunge in un momento in cui molti investitori e turisti si sono allontanati dall’Africa. Nel 2014, la maggior parte turisti annullato i loro viaggi in Africa a causa dell’Ebola. Inoltre, il rischio di terrorismo ha rallentato la cresita

L’Angola è rimasto al sicuro, nonostante tutte le sfide e ha continuato a registrare una rapida crescita in termini di turismo. Secondo la Banca Mondiale, il paese ha ricevuto 650.000 turisti nel 2014. L’agenzia di turismo dell’Angola si è impegnata nelle promozioni del turismo, nel tentativo di aumentare il numero di visitatori.
Accor Hotels non è l’unica catena che intende investire in Africa. Entro la fine dell’anno, Starbucks, lancerà i suoi primi negozi in Sud Africa, in collaborazione con Holdings Taste. In Uganda, marchi globali come Sheraton hanno già stabilito una presenza, mentre in  Kenya sono presenti marchi affermati come Kempiski, Radisson Blu, Hilton, Intercontinental Hotels e Serena .

Sorgente: Angola. Accor Hotels To Build 50 Hotels In the Country | Money Matters Africa

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 613 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Economia

Tanzania, ritornano i progetti multimiliardari con la Cina

“Abbiamo avviato colloqui per rilanciare il progetto del porto di Bagamoyo e i progetti Mchuchuma e Liganga”, ha detto Hassan, parlando alla 12ª sessione del Consiglio Nazionale degli Affari nella

Africa Occidentale

Europa e USA guidano gli FDI in Africa, la Cina guarda altrove

Molto e’ stato detto e scritto sul crescente interesse della Cina in Africa e degli investimenti cinesi nel continente. Certo, la Cina ha speso somme ingenti in Africa, prevalentemente su

Africa Orientale

Tanzania: la sudcoreana Hyundai Rotem vince un contratto da 292 milioni di dollari per i treni elettrici

La Tanzania sta costruendo una rete SGR che collegherà il territorio dal porto di Dar es Salaam all’entroterra, portando ai paesi vicini. Per l’operatività di questo vasto progetto, gli investimenti